Rustico

Borghetto sul Mincio (VR)

di Lavinia Colonna Preti
Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets

Alla scoperta del piccolo borgo sospeso tra Verona e Mantova, di dove alloggiare e di cosa fare per assaporare al meglio la sua lunga storia medievale.

Parte dei Borghi più Belli d’Italia, Borghetto sul Mincio è una delle destinazioni più suggestive d’Italia grazie alle sue antiche fortificazioni, i mulini a ruota affacciati sul fiume e il suo imponente Castello Scaligero risalente al XIII secolo.

Famoso anche per le sue proposte enogastronomiche e, in particolare, i tortelli di zucca, un piatto tipico della cucina mantovana, il piccolo borgo è la meta perfetta per un break romantico, meglio se durante la settimana, per meglio godere del suo silenzio e fascino senza tempo.

Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets

Queste mura raccontano di 1200 anni di conquiste, vittorie e commerci, raccontano di storie d’amore e di sogni che si sono realizzati.

Qui, si può soggiornare al Corte Regia Relais & Spa, un suggestivo hotel ospitato in un antico complesso che un tempo ospitava il Gastald, il daziario preposto all’esazione delle gabelle che sorvegliava i traffici fluviali e terrestri che lì si incrociavano.

Meravigliosa la sua piscina Infinity, con acqua parzialmente riscaldata, che, grazie alla sua posizione, permette agli ospiti di godere della magica sensazione di immergersi nel fiume Mincio che abbraccia la struttura.

Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets

Un piccolo segreto: pochi posti al giorno sono disponibili per pranzare nel suo ristorante anche per chi non alloggia in struttura, un’occasione da cogliere al volo per godere della meraviglia del borgo in totale privacy e relax, magari ordinando l’ottimo tris di tortelli con un vino della zona.

In alternativa, si può prenotare un tavolo lungo fiume all’Antica Locanda Mincio, membro di “Locali storici d’Italia”, sotto le cui fondamenta riposano i resti della “thaberna templare”. Il borgo, infatti, nel XIII secolo fu rilevato dall’ordine dei Cavalieri Templari che vi fondò una propria Precettoria per il controllo del guado e l’assistenza dei numerosi pellegrini che attraversano la pianura Padana per recarsi verso le grandi mete della spiritualità medievale.

Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets
Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets

A pochi minuti da Borghetto, si trova un’altra meraviglia: Parco Giardino Sigurtà, le cui origini affondano in un “brolo cinto de muro” del 1417, luogo dove le famiglie patrizie vivevano con i loro servitori, e che illustri proprietari, dai marchesi Maffei alla famiglia Sigurtà, hanno reso uno dei parchi più belli del mondo.

Aperto al pubblico nel 1978, i suoi 60 ettari hanno ricevuto molteplici premi, da quello di Parco più Bello d’Italia e d’Europa sino alla Migliore Attrazione al Mondo nel 2020, ed è davvero imperdibile per le sue fioriture, dal milione di tulipani sino al viale popolato con 30.000 rose.

Borghetto sul Mincio (VR) — Veneto Secrets

E per visitarlo si può optare per le golf-cart elettriche, che ospitano un massimo di 4 persone ciascuna, comode e molto chic per vederlo tutto in comodità.

Davvero meraviglioso.

Il segreto

Il ponte-diga fu voluto nel XIV secolo da Gian Galeazzo Visconti, duca di Milano, per difendere i confini orientali del ducato dopo la conquista di Verona. Lungo 650 metri e largo 25, il Ponte Visconteo si collegava al Castello Scaligero, che sovrasta Valeggio sul Mincio, attraverso due cortine merlate che facevano parte del sistema del “Serraglio”.

Info utili

Corte Regia
Via Giotto, 2 – Fraz. Borghetto
Valeggio sul Mincio, Verona
Tel. 045 4500255

Camere da 170 euro circa con prima colazione

Trova i luoghi secret più vicini alla tua città