Lusso

Ristorante Terrazza Danieli (VE)

di Lavinia Colonna Preti
Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets

Quando si pensa al Ristorante Terrazza Danieli si deve essere pronti a sognare e viverlo in grande. Ogni dettaglio, dalla storia agli arredi sino alla sua cucina, è infatti l’apoteosi della Venezia più esotica, aristocratica ed esclusiva che si possa immaginare.

Sulla pittoresca Riva degli Schiavoni, il romantico ristorante con terrazza panoramica sul bacino di San Marco è ospitato all’interno dell’Hotel Danieli, A Luxury Collection Hotel, leggendario 5 stelle che nel 2022 ha festeggiato duecento anni di storia. Edificato nel XIV secolo per volere del potente doge Andrea Dandolo, fratello di Enrico celebre per la conquista di Costantinopoli nel 1204, si distinse per essere uno dei palazzi più lussuosi del Canal Grande: pare, infatti, che il bottino di oro, marmo e manufatti bizantini portati dal Doge a Venezia furono utilizzati proprio per abbellirne gli interni.

Nei secoli divenne poi di proprietà di altre famiglie nobili veneziane sino al 1822 quando fu acquistato da Giuseppe Dal Niel, da cui il nome “Danieli”, che lo convertì in hotel. In quegli anni vennero condotti anche gli importanti lavori di restauro che trasformarono la hall d’ingresso nell’ensemble ipnotico di archi moreschi, colonne orientaleggianti e scalinate dorate che conosciamo oggi.

Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets
Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets

Quella della terrazza dell’Hotel Danieli sul bacino di San Marco è la vista a 180° più bella di Venezia, meravigliosamente baciata dagli ultimi raggi di sole del giorno che calano sulla Basilica della Salute.

Gli interni sono, infatti, un ensemble di opere d’arte, mobili d’epoca, lampadari di Murano, stucchi e marmi, soffitti lavorati a foglia d’oro che lo rendono a tutti gli effetti un albergo-museo, presente nella top 20 degli hotel più iconici al mondo. La sua terrazza si può sicuramente considerare la più bella di Venezia con vista a 180° sui Giardini, l’Isola di San Giorgio e Punta della Dogana, ma non pensate che l’unica attrazione sia il panorama!

La cucina è, infatti, altrettanto “spettacolare”, guidata dall’Executive Chef Alberto Fol che propone piatti ricchi di gusto, nutrienti, ma allo stesso tempo con minimo contenuto di grassi, zucchero e sale, ispirati ai sapori più genuini del territorio.

Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets
Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets

Seppur di allure internazionale, il menù proposto segue, infatti, il flusso delle stagioni reinterpretando la tradizione con tecniche moderne che non lasciano alcuno spazio alla chimica, a favore del rispetto degli alimenti e delle loro proprietà nutritive senza l’impiego di semilavorati. Al centro della sua filosofia “sostenibile”, lo Chef pone i migliori prodotti locali come il pescato della Laguna, l’agnello dell’Alpago o i polli ruspanti allevati a latte e miele nel padovano, i formaggi di malga e le verdure più gustose come il radicchio di Treviso, il broccolo fiolaro di Creazzo, i carciofi violetti di Sant’Erasmo. Ottimo anche il menù vegetariano e vegano.

Per i 200 anni dell’Hotel, Fol ha creato il Menù Bicentenario, un viaggio degustazione di 7 portate che attraversano, rivisitandole, le tendenze culinarie in voga negli ultimi 200 anni di storia dell’Hotel come le Ostriche in salsa veneziana del 1868 o il Risotto alla Dandolo del 1909. Ormai un classico, anche l’evento Venice By Brunch, il brunch domenicale del Danieli con vini Ferrari serviti ad libitum.

La cantina è da grandi occasioni: oltre 450 etichette che spaziano dallo spumante Ferrari, passando per la Poja di Allegrini o il Valpolicella Quintarelli, sino allo champagne Petrus vintage o all’Ornellaia Bianco.

Ristorante Terrazza Danieli (VE) — Veneto Secrets

Al piano terra, si trova il celebre Bar Dandolo, senza dubbio uno dei preferiti da James Bond che “frequenta” il Danieli in almeno tre dei suoi film: Casino Royale (2006), 007, dalla Russia con Amore (1963), Moonraker (1979). Ed è proprio in onore della celebre spia che il cocktail della casa si chiama “Vesper Martini”, dal nome della Bond Girl apparsa nel primo libro della saga, Casino Royale del 1953, servito rigorosamente “agitato, non mescolato”.

Una cena in terrazza, nel tavolo d’angolo verso Punta della Dogana, preceduta da qualche cocktail, è sicuramente una delle esperienze da fare, insieme a una persona speciale, almeno una volta nella vita.

Il segreto

Anche alloggiare al Danieli va fatto in grande: la Royal Suite Doge Dandolo, residenza del Doge nel XIV secolo, è una delle cento suite più belle del mondo, restaurata nel 2014 da Pierre-Yves Rochon e famosa per essere stata protagonista, nel film The Tourist, dell’amore tra Angelina Jolie e Johnny Depp. L’appartamento, di 150 metri quadrati, è arredato con mobili originali del ‘400, tappezzerie Rubelli, lampadari fatti a mano da Archimede Seguso, letto king size per riposare all’ombra di un affresco originale di Jacopo Guarana del XVIII secolo e un bagno in marmo bianco con spa e rubinetteria d’oro. E’ qui che Gabriele D’Annunzio invitò per far colpo l’attrice Eleonora Duse, conquistandola con una cena privata nel salotto della suite. Vi abbiamo dato un’idea?

Info utili

Hotel Danieli, A Luxury Collection Hotel Venice
Riva degli Schiavoni 4196
30122 Venezia
Tel. +39 041 5226480

Ristorante Terrazza Danieli
Tutti i giorni 12.00 — 15.00, 19.00 — 22.30

Menù degustazione: da 150 euro a persona vini e coperto esclusi, con vini in abbinamento 210 euro
Primi: 32 — 46 euro
Secondi: 32 — 66 euro
Brunch domenicale (12.30 — 15.00): 145 euro vini inclusi (da maggio a ottobre)

Bar Terrazza Danieli
Dalle 15.00 alle 18.30 da maggio ad ottobre

Cocktail: 20 euro circa

Bar Dandolo
Tutti i giorni 9.30 — 1.00

The pomeridiano: servito con una selezione di prodotti di pasticceria, dolci e salati (scones, canapés, biscotti veneziani, ecc.), 42 euro a persona, oppure 56 euro a persona incluso un calice di champagne
Si consiglia la prenotazione anticipata.

Trova i luoghi secret più vicini alla tua città